La squadra

 

Nel corso della valutazione, incontrerete numerosi membri della squadra di trapianto del fegato. Ognuno di loro ha un compito particolare da compiere durante il processo di valutazione, al momento del trapianto e nel seguito. Le persone che voi incontrerete e i loro rispettivi ruoli nel processo di trapianto sono riportate qui di seguito (l’uso del maschile per designare delle persone viene scelto per non appesantire il testo).

 

L’INFERMIERE REFERENTE

L’infermiere referente per i bambini malati o trapiantati di fegato e la loro famiglia coordina la valutazione che sarà stata programmata dalla segreteria di trapianto. Vi informa in merito al funzionamento del servizio, dello svolgimento dell’ospedalizzazione, della squadra medico-chirurgica che vi assisterà. È lui che sarà considerato il legame tra voi e tutti i diversi soggetti coinvolti e sarà il vostro primo contatto per ogni ospedalizzazione.

 

IL MEDICO INTERNO, IL CAPOCLINICA E IL GASTRO-ENTEROLOGO

Verificano che la diagnosi della malattia epatica fissata all’origine sia corretta e collaborano con il chirurgo responsabile del trapianto epatico, al fine di stabilire il grado di gravità della malattia epatica e la necessità di un trapianto. Sono i vostri principali medici specialisti del fegato, prima e dopo il trapianto. Prima del trapianto, prendono per mano il vostro bambino e fissano un programma di salute e di cure destinato a mantenere il vostro bambino nella migliore forma possibile.

Il medico interno è la persona da contattare se avete delle domande da porre in merito alla valutazione del vostro bambino e sul trattamento in corso. È supervisionato dal capoclinica, che è un medico alla fine della sua formazione e dal gastro-enterologo, che è il medico quadro nella sotto-specializzazione di gastro-enterologia pediatrica.

 

IL CHIRURGO RESPONSABILE DEL TRAPIANTO

Collabora con il gastro-enterologo per stimare l’ampiezza della malattia epatica e l’opportunità di procedere a un trapianto. Discuterà con voi i rischi e i vantaggi dell’operazione e sarà il vostro principale medico specialista del fegato, durante tutto il vostro ricovero in ospedale per il trapianto.

 

L’ASSISTENTE SOCIALE

Esamina accuratamente la situazione sociale attuale del vostro bambino, in modo da far sì che siano disponibili dei sistemi di appiglio adeguati per contribuire ad assicurare il successo del trapianto. In caso di bisogno, può aiutarvi in materia di alloggio e di trasporto al momento del trapianto.

Analizza la vostra situazione finanziaria e si assicura che disponiate di mezzi sufficienti per coprire le spese legate al trapianto. Esamina con voi le prestazioni assicurative particolari alle quali avete diritto, risponde a tutte le domande da voi poste concernenti le coperture finanziarie relative al trapianto e vi aiuta a trovare delle risorse finanziarie supplementari, se ciò risultasse necessario.

 

IL DIETOLOGO

Procede ad una valutazione nutrizionale completa del vostro bambino dalla sua nascita fino ad oggi, prestando principalmente un’attenzione particolare nel modo in cui si è svolta la sua crescita. Collabora con il gastro-enterologo per stabilire un programma che assicuri al vostro bambino la migliore alimentazione durante l’attesa per il trapianto e dopo l’operazione.

 

IL NEFROLOGO, IL CARDIOLOGO, IL PNEUMOLOGO, L’INFETTIVOLOGO, IL NEUROLOGO, L’ANESTESISTA, LO PSICHIATRA, L’INFERMIERE COORDINATORE DEL TRAPIANTO E IL RADIOLOGO

La dott.ssa Anne-Laure Rougemont si occuperà delle biopsie epatiche del suo bambino, un elemento diagnostico molto importante.I medici delle diverse sotto-specializzazioni esamineranno il vostro bambino per valutare le funzioni renali, cardiache, polmonari, del sistema immunitario, dello sviluppo mentale e fisico del vostro bambino, come pure a comprendere la sua malattia prima e dopo il trapianto. L’anestesista vi parlerà più specificamente per il lato anestesistico dell’intervento. Lo psichiatra farà il punto con voi e il vostro bambino sulla vostra esperienza della sua malattia. L’infermiere coordinatore di trapianto vi parlerà dell’organo e dello svolgimento nel giorno stesso del trapianto. Il radiologo studierà l’anatomia del vostro bambino per preparare una sorta di mappa anatomica per il chirurgo.